Nasce a Torino il movimento per lo Slow Web

La sicurezza digitale, la privacy e il controllo delle informazioni personali. L’iperconnettività contemporanea, in bilico tra l’opportunità offerta e la minaccia alla libertà individuale, è una delle questioni di più stretta attualità, una questione che interessa tutti. Nasce a Torino, voluto da eMemory, un movimento che condivide i valori di Slow Food applicandoli alle nuove tecnologie, ai servizi informatici e alle manovre di etica aziendale. Una scelta che turinisturin condivide in toto e della quale si parlerà il 31 maggio: Slow Web, verso una rete responsabile è il convegno promosso da eMemory in collaborazione con SocialFare e organizzato nella sede di Rinascimenti Sociali, in via Maria Vittoria. All’evento parteciperanno prestigiosi relatori, tra i quali Carlo Blengino, uno dei massimi esperti legali in ambito privacy e digital governance e trasparenza, Peppino Ortoleva, professore e studioso di comportamenti e trasformazioni, e Jacopo Mele, uno dei cinque under 30 politicamente più influenti del mondo secondo Forbes. Ogni intervento durerà dodici minuti, al termine dei quali il pubblico potrà porre domande. Il moderatore sarà Federico Bottino.

Slow Web, verso una rete responsabile
mercoledì 31 maggio
ore 18.15
Rinascimenti Sociali
via Maria Vittoria 38
https://www.facebook.com/events/160869827773678/