Poormanger, dove le patate sono sinonimo di qualità

 

 

Poormanger ci piace da quando era un locale piccolo così. Il successo di pubblico ha imposto un passo in avanti, con nuovi e più ampi spazi in via Maria Vittoria angolo via delle Rosine. Tre sale all’interno e un grande dehors fuori. Arredamento irresistibilmente fuori moda, con tavoli, sedie e panche che sembrano venire fuori da una rivista anni Cinquanta. Tutti diversi, tutti caratterizzati. Questo non ha mutato la filosofia del locale, quella di un fast food fuori dell’ordinario.
Perché qui domina sempre la patata, in tutte le sue declinazioni. La base è fatta con tuberi di prima qualità, che uno gusterebbe anche da soli. Poi ci sono i topping, abbondanti al punto da rendere queste patate un piatto unico. Fast food perché si entra, si prendono posate e bicchiere, si viene indirizzati a un tavolo e lì si ordina. Alcuni consigli non richiesti? Salsiccia cruda di Bra rucola e grana, fonduta di gorgonzola radicchio e salsiccia, stracciatella pugliese valeriana e pomodori secchi, coppa stracchino e rucola, caponatina di melanzane e peperoni con pomodoro. Ci sono anche antipasti come vitello tonnato, acciughe al verde, taglieri di salumi e formaggi, parmigiana di melanzane oppure zuppe fredde quli gazpacho e insalata di riso Venere. Tutte le proposte, ovviamente, seguono il ritmo delle stagioni. Meritano infine i dolci della casa, ossia panna cotta, tiramisù e crumble di pesche. Le birre sono Baladin, le bibite Lurisia. La brigata ai fuochi e in cucina è giovane e attenta.

Poormanger
via Madama Cristina 36/b
aperto: tutti i giorni
orario: 12-15, 19-23
prezzi patate: 5/7 euro
non accettano prenotazioni
www.poormanger.it