I libri dell’anno scelti per noi da Malvina della Trebisonda

IL CONSIGLIO DEL MESE

Un Giappone più privato, forse, quello che Igort sceglie di farci conoscere nel secondo dei Quaderni Giapponesi: più spazio ai viaggi, alle scoperte e agli incontri; ai tempi di un viaggiatore mai sazio che affronta l’ennesima tappa con il cuore gonfio di gioia. Immagini ancora più incantevoli e suggestive, se possibile, di quelle contenute nei primi Quaderni. Un carnet de voyage, un memoir, un reportage: tutto questo è Il vagabondo del manga.

Igort, Il vagabondo del manga. Quaderni giapponesi II, Oblomov edizioni

Oblomov edizioni

Nasce ufficialmente nella prima metà 2017 su iniziativa di Igor Tuveri (Igort) che, dopo essere stato tra i fondatori della Coconino Press nel 2000, la lascia e si appresta a sviluppare un progetto contraddistinto dall’estrema cura e dalla lentezza, che pubblicherà una selezione internazionale di titoli da libreria giudicati memorabili e, di tanto in tanto, delle edizioni limitate numerate e firmate, curate nei dettagli e disponibili anche talvolta con dedica dell’autore (dal sito). Un lavoro in prospettiva che porterà a un’esplorazione del racconto disegnato. Dal romanzo breve, a quello a lungo respiro, alle serie, sino a rifondare le basi del fumetto con lo spirito pionieristico e popolare proprio delle sue origini (da un’intervista a Igort).

I LIBRI DELL’ANNO

—> I ROMANZI

Sarah Perry, Il serpente dell’Essex, Neri Pozza. Traduzione di Chiara Brovelli

La prosa ricca e avvolgente, il tratteggio e lo sviluppo delle personalità dei protagonisti, la varietà dei temi, a cui non manca un tocco gotico, le descrizioni precise e sontuose rendono Il serpente dell’Essex una lettura davvero bella e godibile.

Giordano Tedoldi, Tabù, Tunué

Una festa in giardino, un incontro, il desiderio di un tradimento: dopo un incipit da romanzo per l’estate, l’ultimo lavoro di Tedoldi (nella foto di Chiara Pasqualini), splendidamente scritto e congegnato, mette in fila tabù e tribù, ovvero esperimenti di convivenza umana, di disciplina e di follia, di anime sante e di corpi corrotti, e viceversa.

—> IL CLASSICO

François Rabelais, Gargantua e Pantagruele, Volumi primo e secondo. Gorilla Sapiens Edizioni. Traduzione di Augusto Frassineti

La casa editrice Gorilla Sapiens ha ripreso la storica traduzione di Frassineti e diviso il capolavoro di Rabelais in 5 volumi, illustrati da artisti diversi: Manfredi Ciminale, Irene Rinaldi, Francesco Poroli, Martoz, Elisa Macellari. Forse il primo romanzo di formazione della storia della letteratura, Gargantua e Pantagruele narra le esilaranti vicende di due giganti, padre e figlio, della loro “evoluzione umana”, dei loro viaggi alla scoperta di paesi e popolazioni esotici e bizzarri, delle imprese di guerra e alla ricerca dell’amore in compagnia di sodali eccezionali: precettori, frati ammazzasette e quant’altri. Satirico ed esilarante, imperdibile.

—> I RACCONTI

Lucia Brandoli, A letto non si pensa al futuro, Pendragon
Diciotto racconti brevi, schietti e sostanziosi, proposti con naturale maestria da una giovane autrice da seguire con attenzione.

Enrico Remmert, La guerra dei Murazzi, Marsilio
Una scrittura efficace e musicale per quattro racconti molto belli, di cui uno, che dà il titolo al libro, ricorda un episodio importante della storia dei Murazzi e di Torino.

—> IL THRILLER

Tammy Cohen, La cattiva, Astoria. Traduzione di Marina Morpurgo
Due storie che corrono parallele. La ristrutturazione di un ufficio, con licenziamenti annunciati e conseguente lotta a mantenere il posto, e la nuova responsabile, Rachel, che intimorisce tutti quanti, e tutti quanti parlano, e si mettono a nudo. E poi la voce sola di Anne, psicologa che seguì ai tempi dell’apprendistato una terribile vicenda di maltrattamento minorile. L’intreccio dei due filoni narrativi avviene alla fine del romanzo. Grande tensione.

—> I SEMPREVERDI

Adolfo Bioy Casares, L’invenzione di Morel, Sur. Traduzione di Francesca Lazzarato
Manuel Puig, Il bacio della donna ragno, Sur. Traduzione di Angelo Morino
Tornano in libreria due gioielli della narrativa argentina, il secondo nella pregevole traduzione di Angelo Morino, amico e “scopritore” di molti imprescindibili autori, come appunto Manuel Puig e Roberto Bolaño.

—> FRESCHI DI STAMPA

Irmgard Keun, Doris, la ragazza misto seta, L’orma editore. Traduzione di Vins Gallico
Doris è giovane, vive in provincia, si innamora spesso e sogna in grande. E a sognare non l’ha imparato nell’oscurità delle notti, ma nel buio delle sale cinematografiche. «La mia vita è come un film, ed è così che la voglio scrivere».

Katerina Tuckova, L’eredità delle dee, Keller editore. Traduzione di Laura Angeloni
Romanzo storico, thriller, esplorazione etnografica, indagine sulla magia, affresco epocale e ricerca delle radici, L’eredità delle dee è stato e continua a essere un caso letterario unico nella letteratura ceca conquistando lettori e critici tanto da vendere, solo in Repubblica Ceca, oltre 110 mila copie. Il romanzo è tradotto in quindici lingue.

—> IL POP UP

Elena Selena, Il giardino blu, L’Ippocampo
«Di notte il giardino sembra diverso.» «A poco a poco nel buio ne scopro le forme.» «Chi è quella creatura dagli occhi lucenti sotto la luna?». Una passeggiata da fiaba in un misterioso giardino. Un gioiello di finezza e di poesia destinato a incantare grandi e piccini.

—> PER BAMBINI E BAMBINE

Emma Dodd, Tu, L’ippocampo. Per lettrici e lettori 2+
Sempre belli, sempre da consigliare i librini di Emma Dodd pubblicati da L’Ippocampo per piccini dai due anni, o anche meno. Tenerissimi e meravigliosamente illustrati, molto curati dal punto di vista grafico, mettono in luce le caratteristiche dei cuccioli e le situazioni in cui si possono trovare.

Katie Cotton, Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi, Giunti. Per lettrici e lettori 4+
Bellissime illustrazioni unite alla possibilità di ascoltare alcune arie dei quattro concerti di Vivaldi pigiando un cerchietto su ogni pagina. Infine, note descrittive sulla musica e la biografia del compositore.

Maria Elena Walsh, Elefantasy, La Nuova Frontiera Junior. Traduzione di Angela Ragusa, illustrazioni di Andrea Antinori. Per lettrici e lettori 8+
Un romanzo per bambine e bambini, il cui protagonista è Dailan Kifki, un elefante gran lavoratore e in cerca di adozione. Tra dialoghi in rima, buffi personaggi e situazioni surreali il divertimento è assicurato.


Libreria Trebisonda, via Sant’Anselmo 22, Torino, www.trebisondalibri.com