Salone del Libro 2018: grandi numeri, ospiti straordinari e lo Strega europeo

E anche quest’anno potremo essere orgogliosi di avere il Salone del Libro. Nella suggestiva cornice del Museo del Cinema – scelta non casuale, come vedremo – Massimo Bray e Nicola Lagioia hanno presentato l’edizione 2018, in programma dal 10 al 14 maggio. Il ritorni dei grandi editori, di tutti i grandi editori, è stato sottolineato con legittimo orgoglio da Bray, specie dopo le tempeste legate a Tempo di Libri e alle vicissitudini politiche e economiche della Fondazione. Lagioia ha snocciolato un primo elenco di grandi ospiti, svelando al contempo il paese ospite (la Francia, nel cinquantennale del maggio 1968), il tema di quest’anno (Tutto questo, un giorno: cinque domande fondamentali alle quali si cercherà di dare una risposta), il bellissimo manifesto di Manuel Fior, la novità del Premio Strega Europeo (che porterà a Torino i cinque finalisti). Gli ospiti, dunque, e davvero è sufficiente l’elenco, che pure per il momento è parziale: Herta Műller, Bernardo Bertolucci con Luca Guadagnino, Giuseppe Tornatore, Javier Cercas, Guillermo Arriaga, Eduard Limonov, Fernando Aramburu, Jennifer Egan e David Szalay (nelle anteprime del 20 marzo, rispetivamente al Circolo dei Lettori e alle Ogr), Alice Sebold, Alicia Gimenez Bartlett, Joel Dicker, Paolo Giordano con Manuel Agnelli, Niccolò Ammaniti (con una serie tv realizzata per Sky) Fabrizio Gifuni per raccontare Aldo Moro, Dori Ghezzi con un libro molto importante che sarà svelato ad aprile. E ancora i focus sulle donne e sul quarantennale della legge Basaglia, gli omaggi a David Foster Wallace (tra l’altro, trecento ragazzi leggeranno in contemporanea in altrettanti luoghi della città una pagina di Infinite Jest), Simon Veil, Roman Gary, una sezione dedicata alle serie tv tratte da opere letterarie curata da Francesco Pacifico e una sulla letteratura fantastica, di cui si occuperà Loredana Lipperini. Confermati il Bookstock Village, la Festa Mobile curata da Giuseppe Culicchia, la Piazza dei Lettori, gestita da Colti (il consorzio delle librerie torinesi), il Super Festival e Buoni da leggere (10 euro di sconto per i ragazzi residenti in Piemonte e nati tra il 2000 e il 2003. Ci saranno un numero speciale di Topolino e un’attenzione particolare al mondo del fumetto, in collaborazione con Lucca Comics, e alla letteratura per ragazze e ragazzi d’intesa con la Bologna Children’s Book Fair.