Liberi di imparare, l’arte dei detenuti al Museo Egizio

 

Dal carcere al Museo Egizio. Per diversi mesi, i detenuti del Lorusso e Cutugno si sono confrontati con alcuni dei reperti esposti al museo e ora i loro lavori sono pronti: Il cofanetto di Kha e la maschera funeraria di Merit, la Stele della defunta Neskhonsu e il Libro dei Morti di Nebhepet, sono soltanto alcuni degli oggetti fedelmente ricostruiti. E sono entrati a far parte della mostra Liberi di imparare, aperta fino al 21 gennaio e visitabile gratuitamente. L’ingresso all’esposizione sarà da via Maria Vittoria.