Il 22 febbraio si apre il Festival dell’Espressionismo

 

Torino ospita la quarta edizione del Festival dell’Espressionismo. Cinque settimane, 24 appuntamenti, concerti e spettacoli tra la città della Mole e Pinerolo: la kermesse si aprirà venerdì 22 febbraio e chiuderà i battenti venerdì 29 marzo. Sarà un omaggio al movimento artistico che a inizio Novecento influenzò tutti i maggiori linguaggi artistici traghettandoli verso la modernità. Nato nel 2016 da un’idea di Gastòn Fournier-Facio, il Festival dell’Espressionismo verrà ospitato da più di venti organizzazioni: dal Conservatorio Giuseppe Verdi all’Accademia di Musica di Pinerolo, dal Teatro Regio al Teatro Vittoria, dal Museo del Cinema al Goethe-Institut Turin, l’Accademia Stefano Tempia di Torino, Arianna per la musica, le associazioni ABNUT, Antidogma Musica, Baretti e Concertante Progetto Arte&Musica, le Biblioteche Civiche Torinesi, la Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, il Centro Studi sul Teatro Musicale, la De Sono Associazione per la Musica, InPoetica – Festival trasversale delle arti di Alba, l’Istituto per i Beni Musicali in Piemonte, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, l’Orchestra da Camera “Giovanni Battista Polledro”, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Unione Musicale. Sul sito ??? è possibile consultare maggiori informazioni e il calendario completo degli appuntamenti.

Festival dell’Espressionismo
venerdì 22 febbraio – venerdì 29 marzo
http://www.comune.torino.it/festivalespressionismo/